Joomla vs WordPress: è arrivato il momento di rivedere la nostra scelta?

4 Risposte

  1. Archimedix ha detto:

    Per come la vedo io WordPress ha ormai dimostrato la sua superiorità diventando una vera e propria piattaforma per il web ormai da anni. Ma forse vale la pena anche di guardarsi attorno, faccio riferimento ai vari sistemi basati su markdown come jekyll o simili. Se 15 anni fa lo stack LAMP era la cosa più snella e robusta, ora è diventata la cosa più scontata, ma quando le cose diventano scontate.. mi annoiano 🙂

  2. L’unico sistema che sta innovando veramente è Drupal. WordPress e Joomla sono indietro in modo imbarazzante.

    • Vittore Zen ha detto:

      Era una considerazione che facevo mentre scrivevo ma era troppo di parte e l’ho omessa. Resta il fatto che l’abbinata Joomla!/Wordpress mantiene un certo vantaggio quando ci si accosta a servizi di temi/componenti prefatti (per esempio noi ci affidiamo a yootheme) per non ricorrere al self-made interno. Inoltre mi chiedevo (e riverso la domanda agli esperti) quanto Drupal possa essere lo strumento adeguato nelle PMI con poche idee chiare, con l’esigenza di avere uno strumento pronto subito (voglio il sito web, lo voglio come il mio concorrente, ma poi lo gestisco io – con il mio cugino,…).

  3. Luca ha detto:

    Come tutte le cose un vincitore assoluto è difficile da trovare. Però io li vedo così. WordPress è ottimo per progetti medio piccoli, la gestione dei contenuti è buona e spesso il codice dei plugin o temi è semplice da gestire. Per alcune tipologie di siti è la soluzione adatta e anche i clienti si trovano bene, piccoli e commerce (woocommerce è ottimo) oppure siti aziendali dove i contenuti non siano molti, ha una buona gestione e implementazione di campi personalizzati e attraverso i Custom post type puoi giostrare i contenuti come vuoi. Joomla lo vedo più adatto per soluzioni più articolate ricche di contenuti, ha una buona community e molti plugin e temi, alcuni però contestano l’eccesiva ramificazione dei plugin ed anche il meccanismo di aggiornamento che per alcune versioni non era infallibile. Drupal è più complesso da imparare ed ha un concetto di gestione dei tipi di contenuto diverso dagli altri. Però dopo averlo capito è molto flessibile e la creazione di tipi di contenuto Custom è veramente semplice e potente. Temi e plugin c’è ne sono parecchi, sfortunatamente i temi possono essere molto costosi e non sempre sono fatti bene. Vedremo però con drupal 8 cosa succederà e quanti temi e plugin saranno compatibili.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: