The week

Mini rubrica settimanale dei link interessanti per gli informatici.


The week#4


DeepFaceLab

Probabilmente non avrete il tempo per realizzare un video con DeepFaceLab ma comprenderne la logica e le tecnologie è un must-to-do per un informatico.

Link al video tutorial in italiano >

Link al software python >

TV-B-Gone Kit – Universal

E’ il primo di Aprile, non posso non suggerire questo progetto per smanettoni: spegnete tutti televisori intorno a voi! Compatibile con le più comuni marche di TV, utilissimo per fare scherzi e per riposare un po’ il cervello.

Link >

Flowgorithm

Utilizzando i diagrammi di flusso, è possibile concentrarsi sui concetti di programmazione piuttosto che su tutte le sfumature di un tipico linguaggio di programmazione. Una volta compresa la logica di programmazione, è facile imparare uno dei principali linguaggi. Flowgorithm può convertire in modo interattivo il tuo diagramma di flusso in oltre 18 linguaggi: C #, C ++, Java, JavaScript, Python, Ruby, Swift, Visual Basic .NET,…

Link >


The week#3


SOLID Principle

SOLID è l’acronimo dei primi cinque principi di progettazione orientata agli oggetti (OOD) ed è una serie di linee guida che gli sviluppatori possono utilizzare per creare software in modo semplice da mantenere ed estendere. La comprensione di questi concetti rende lo sviluppatore migliore.

Link >

La Sapienza - Misure Minime di Sicurezza ICT

Documentazione sulle misure minime applicate all’università la Sapienza. Il documento principale individua, tra i 20 controlli normalmente conosciuti come Critical Security Control (CSC), quelli ritenuti indispensabili a garantire il livello minimo sulla base dell’impatto sulla sicurezza dei sistemi.

Oltre a questo sono presenti le slide di presentazione.

Link >

Un IMSI-Catcher low-cost in 30 minuti

IMSI è l’identificatore univoco assegnato a ciascuna scheda SIM e può essere utilizzato per confermare se qualcuno si trova in una determinata area. Possono anche essere utilizzati come parte di un altro attacco per rilevare il numero di telefono di una persona e reindirizzare i suoi messaggi di testo.

Link >


The week#2


Ripassiamo il cablaggio

Delle vecchie slide trovate in rete per ripassare concetti sempre validi e da non scordare.

Link >

PHP desktop

PHP Desktop è un progetto open source fondato da Czarek Tomczak nel 2012 per fornire un modo per sviluppare applicazioni GUI desktop native utilizzando tecnologie web come PHP, HTML5, JavaScript e SQLite. Pensalo come Electron per PHP. È uno strumento comodo per convertire app Web PHP e strumenti CLI PHP in applicazioni desktop con poco sforzo.

In un certo senso phpdesktop funge da compilatore da PHP a EXE. Incorpora un browser web, un server web multi-thread e un interprete PHP. Il tutto incorporato in una singola applicazione, una cartella portatile che puoi facilmente distribuire agli utenti finali impacchettandola in un archivio zip o creando un programma di installazione per la tua applicazione. Il server web incorporato è un’edizione personalizzata di Mongoose, un server web utilizzato dalla NASA sulla Stazione Spaziale Internazionale. I browser supportati sono Internet Explorer e Google Chrome tramite Chromium open source. Il pacchetto con Chrome incorporato non ha dipendenze esterne, tutto è incluso nei binari di phpdesktop e funziona immediatamente sul computer di un utente.

Link >

Email Header Analyzer

Le intestazioni delle email possono fornire preziose informazioni diagnostiche come ritardi di hop, risultati anti-spam e altro ancora.

Questo strumento rende le intestazioni delle email leggibili dagli umani analizzandole secondo RFC 822.

Link >

CompTIA Security+

E’ un ampio tutorial con oltre 13 ore di video. Copre tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare con la sicurezza informatica. Ed è gratis al 100%!

Link >


The week#1


LoraWAN con Mikrotik

Come l’università di Pretoria (Sud Africa) ha iniziato l’esplorazione del protocollo LoraWAN attraverso la misurazione dei dati di una maratona.

LoRaWAN con Arduino

Realizzare un nodo LoRaWAN con Arduino Uno ed un modulo di trasmissione super economico (3 euro).

Introduzione a Terraform

Terraform è uno strumento open source che consente di costruire, modificare e aggiornare l’infrastruttura in modo semplice ed efficiente. Gli utenti definiscono ed eseguono il provisioning dell’infrastruttura del data center utilizzando un linguaggio di configurazione dichiarativo noto come HashiCorp Configuration Language (HCL) o, facoltativamente, JSON.


Potete segnalare risorse per “The week” usando

Dialogue & Discussion